23.3 C
Crotone
Giugno,17,2021

PATRICK ZAKI CITTADINO ONORARIO DI ISOLA CAPO RIZZUTO

E’ stata approvata all’unanimità la mozione proposta dal Sindaco Maria Grazia Vittimberga per la cittadinanza onoraria a Patrick Zaki, l’attivista egiziano arrestato e torturato nel suo paese con le accuse di propaganda sovversiva e terrorismo. Il Consiglio ne ha chiesto la liberazione immediata, ha espressamente mandato un messaggio al Governo affinché si porti a complimento l’istanza per il conferimento della cittadinanza italiana. Un atto fondamentale per far capire le intenzioni dello Stato Italiano a quello egiziano, allo scopo di far tornare Patrick un uomo libero, ed evitare che possa succedere un altro caso Giulio Regeni. Tutti i gruppi consiliari hanno espresso parere favorevole con una dichiarazione aperta in seguito alla relazione del Sindaco Maria Grazia Vittimberga che ha specificato: “La mozione è finalizzata all’adesione alla campagna “Cento Città per Patrick”, promossa dall’organizzazione no profit GoFair, che ha deciso di lanciare un messaggio al governo passando dagli enti locali”. Dopo una breve sintesi della già nota situazione dell’attivista egiziano il Sindaco afferma che la lotta non è solo per Patrick ma per i diritti umani: “Difendere Patrick significa difendere anche il futuro dei nostri figli, la nostra è una lotta per difendere la democrazia, la libertà di pensiero e di espressione. Ringrazio tutto il Consiglio, maggioranza e opposizione, che non hanno esitato a darmi il proprio consenso nel momento in cui ho proposto l’iniziativa, a dimostrazione che sui valori fondamentali non ci sono colori politici. Sui diritti umani non si arretra”. La cittadinanza onoraria a Patrick Zaki è stato l’ultimo punto di giornata: in avvio di Consiglio, su proposta del Consigliere di Minoranza Maurizio Piscitelli è stato osservato un minuto di raccoglimento per Luana D’Orazio, la giovane morta scomparsa prematuramente in provincia di Prato e in generale per tutte le morti bianche. Successivamente sono stati approvati i verbali della seduta precedente, in seguito sono si è discusso del rendiconto di gestione per l’esercizio 2020 approvato con i soli voti di maggioranza e, infine, l’approvazione del regolamento comunale per la posa a dimora di un albero per ogni nato. Un progetto che mira a risanare le aree verdi del territorio, tra cui parchi, scuole e, soprattutto, il bosco del Sovereto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi