27.7 C
Crotone
Luglio,3,2022

COSENZA È SUCCESSO ANCORA. LARRIVEY REGALA LA B AI ROSSOBLU

Ore 22.27: Massa fischia la fine, il Marulla diventa una grande discoteca, con il Cosenza che certifica la permanenza in Serie B. I rossoblu battono il Vicenza (2-0) grazie ad una doppietta dell’argentino Larrivey nella seconda frazione e ottengono la salvezza per il miglior piazzamento nella regular season. CRONACA – Bisoli che ha recuperato quasi tutti gli assenti del Menti parte con il suo tradizionale 3-5-2: con Matosevic tra i pali, Rigione, Camporese e Venturi sulla linea difensiva; sulla mediana Di Pardo, Kongolo, Carraro, Florenzi e Liotti, Caso e Larrivey a formare la coppia d’attacco. Baldini conferma dieci undicesimi della sfida d’andata con l’unico cambio che prevede Dalmonte per Da Cruz. La prima occasione è di marca vicentina con una conclusione di Ranocchia al 9′ con Matosevic bravo a respingere. Brividi al 26′ per il Cosenza con Venturi che salva sulla linea di porta un cross di Dalmonte. Ad inizio ripresa Bisoli inserisce Zilli al posto dell’ammonito Carraro e ridisegna i suoi con il 3-4-1-2 con Caso dietro il duo Larrivey-Zilli. Passano appena 20″ ed il Cosenza è in vantaggio. Liotti mette al centro per Zilli che colpisce di testa, respinta di Contini con Larrivey che la mette dentro (1-0). Al 54′ Caso, convocato da Mancini per lo stage in nazionale, dopo una serpentina, entra in area, ma Contini si salva in angolo. Baldini al 58′ effettua un doppio cambio e passa al 4-2-4: Bruscagin per Meggiorini e Bikel per Da Cruz. Ancora Cosenza pericoloso al 62′ dopo una ripartenza: Zilli serve Caso, ma la sua conclusione è debole. Ci prova anche Florenzi ma la conclusione termina lontano dai pali. Al 65′ Massa di Imperia fischia un penalty per i calabresi. Sul cross di Lotti, tra i migliori in campo, Brosco interviene con la mano con l’arbitro che assegna la massima punizione. Decisione confermata da un ceck del Var. Dal dischetto si presenta El Bati Larrivey che spiazza Contini (2-0). Baldini tenta ancora un doppio cambio al 70′: Giacomelli per Lukaku e Greco per Cavion. Cambia anche Bisoli al 73′: esce Liotti per Situm. Ultimo cambio anche per il Vicenza: entra Boli per Dalmonte. Al 79′ continua il valzer delle sostituzioni tra le fila calabresi: escono Di Pardo e Larrivey per Bittante e Vallocchia. Cosenza che regge l’urto dei venti e soffre solo su palla inattiva. All’89’ standing ovation per Caso lascia il posto a Gerbo. Massa concede 6′ di recupero con il Vicenza che ci prova ma la difesa calabrese regge l’urto. Alla fine è all’apoteosi per una salvezza che solo qualche settimana fa sembrava un miraggio.

Notizie Oggi