14.6 C
Crotone
Febbraio,25,2024

A Crotone, il 1° dicembre, la quarta tappa del progetto Sud Polo Magneticop realizzato dal Gruppo Cestari

Arriva in Calabria la quarta tappa del progetto Sud Polo Magnetico realizzato dal Gruppo Cestari. Questa volta l’evento si svolgerà presso la sede della Camera di Commercio di Crotone. Iniziativa che incoraggia gli investimenti e che punta al Mezzogiorno, in quanto da sempre rappresentato un’area ricca di potenziale, ma affinché possa divenire un autentico polo d’attrazione per investimenti, sviluppo e occupazione, è fondamentale adottare una strategia chiara.
Durante l’evento che si terrà il prossimo venerdì si affronteranno temi quali: la rivitalizzazione dei borghi del sud, l’internazionalizzazione delle aziende locali, l’incoraggiamento all’uso delle energie rinnovabili e l’importanza della cooperazione con i Paesi Africani, in quanto una delle missioni più innovative del Gruppo Cestari riguarda la creazione di legami solidi e produttivi con il continente africano, dove attraverso la Camera di Commercio ItalAfrica Centrale, di cui fa parte il Gruppo, che opera attivamente in 19 paesi africani, promuove scambi commerciali, culturali ed economici.
Altro argomento importante a cui punta il progetto Sud Polo Magnetico sono i Giovani e il loro futuro.
Incoraggiare i giovani a credere nel loro futuro e ad investire nella proprie regioni, ci permetterebbe di contrastare il fenomeno della fuga di cervelli che da sempre è una sfida del Mezzogiorno, ma per fare questo bisognerebbe investire nella formazione e nelle opportunità professionali per i giovani, perché se un territorio si spopola delle sue risorse più giovani è un territorio destinato a scomparire ed è per questo che il progetto sud polo magnetico si pone la sfida di sopperire a tale fenomeno.
Un’Iniziativa all’Insegna della Collaborazione come sottolinea l’Ing. Cestari, “la chiave del successo risiede nella collaborazione tra diverse entità: imprese, enti pubblici, specialisti del settore e comunità locali. L’impegno del Gruppo Cestari nel fornire assistenza tecnica ai Comuni, in particolare a quelli più piccoli e con risorse limitate, rappresenta un valore aggiunto, confermando l’importanza dell’interazione e della cooperazione per il bene comune”.
Al convegno prenderà parte anche Oreste Gualtieri responsabile Sanitario sull’intero territorio Nazionale Italiano per le relazioni economiche con i diciannove Paesi di competenza della Camera di commercio ItalAfrica Centrale: «L’Africa è un continente da valorizzare e non da saccheggiare. Come dimensioni è seconda solo all’Asia. Rappresenta l’area più diversificata del pianeta per il numero di entità etniche e linguistiche. Sul piano demografico ha tre record: la popolazione che cresce più che in ogni altra parte del mondo, la popolazione più giovane del pianeta e la popolazione che si sta urbanizzando più rapidamente. Tutti questi dati spiegano perché il ventunesimo secolo, forse, vedrà l’Africa giocare un ruolo importante».

Notizie Oggi