12.9 C
Crotone
Aprile,20,2024

Il Catanzaro liquida la pratica Pisa e si porta al 4° posto in classifica

Terza vittoria consecutiva per le Aquile che battendo il Pisa si insediano al quarto posto.
Non si può più parlare di sorpresa della Serie B ma il Catanzaro è una splendida realtà del campionato cadetto, una squadra che vince divertendosi e divertendo gli spettatori, anche chi non è di fede giallorossa.
La gara con il Pisa è stata decisa dal gol di Ambrosino al 57′, l’attaccante era subentrato a Iemmello due minuti prima. Il gol del raddoppio arriva all’82’ e nasce da uno dei tanti contropiede del Catanzaro con il tocco sfortunato di Marin su respinta di Nicolas, per il più classico degli autogol.
Ma non è stato semplice per il Catanzaro portare a casa questi tre punti, il Pisa era partito bene con Gliozzi che da buona posizione aveva calciato a lato.
Grande occasione per i padroni di casa al 10′ con Biasci che, approfittando di un errore difensivo , si trova a tu per tu con Nicolas, grande intervento in angolo del portiere toscano.
Brivido in casa giallorossa al 36′ con Fulignati che sbaglia, consegna palla al centrocampista Valoti che, sorpreso di tanta grazia, non ne approfitta.
Altro pericolo per le Aquile al 41′, ci prova ancora Gliozzi, il suo tiro viene deviato in angolo.
La ripresa si apre con il gol di Ambrosino su assist del solito Vandeputte.
La risposta del Pisa arriva al 59’con Fulignati che mette in angolo un tiro di Valoti.
L’occasione per pareggiare il Pisa la confeziona al 78′ con Estevez che mette in area un pallone velenoso, ottimo l’intervento di Scognamillo che anticipa Moreo.
Il Catanzaro rialza la testa e si fa vedere dalle parti di Nicolas al 79′ con Stoppa che dal limite impegna in due tempi il portiere nerazzurro.
La squadra di Aquilani si rende pericolosa all’80’ con Arena che impegna Fulignati, il portiere giallorosso respinge con un piede.
Con il Pisa alla ricerca del pari si aprono gli spazi, ed al minuto 82 arriva il raddoppio giallorosso, Ktseris trova un varco sulla fascia destra, entra in area e calcia, Nicolas respinge ma la palla centra il difensore Marin che devia con il ginocchio in rete.
Finisce con la festa del Ceravolo, soddisfatto Vivarini che si gode la sua creatura, una squadra che attualmente gioca il miglior calcio in Serie B.

Notizie Oggi