12.9 C
Crotone
Aprile,20,2024

Zauli reintegrato per volontà dei suoi giocatori che ci mettono la faccia e si assumono le colpe

A Crotone sovvertita la regola che vede pagare l’allenatore se la squadra non ottiene i risultati sperati, o meglio, in mattinata si era seguita la tradizione con l’esonero arrivato intorno alle 9.30 ma poi, i giocatori, hanno comunicato alla dirigenza di essere loro i colpevoli di questo deludente inizio di campionato del Crotone e chiesto di annullare l’esonero del tecnico laziale.
La dirigenza preso atto della decisione dei 27 tesserati ha indetto una conferenza stampa alla quale era presente, oltre al D.G. Raffaele Vrenna, tutta la rosa rossoblù, eccezion fatta per D’Errico che, in queste ore, e sottoposto ad esami strumentali per stabilire l’entità dell’infortunio lo ha costretto ad uscire anzitempo nella gara persa a Taranto.
“Normalmente quando non arrivano i risultati sperati -ha esordito il d.g.- si cambia la guida tecnica ed è quello che abbiamo fatto ma, stamane, l’intera squadra si è schierata dalla parte di Lamberto Zauli, assumendosi tutte le colpe di questo inizio di campionato”.
Informato di questa decisione il presidente del sodalizio rossoblù, Gianni Vrenna, ha accettato la decisione della squadra ed è tornato sui suoi passi, richiamando Lamberto Zauli alla guida dei pitagorici.
In conferenza stampa ha preso la parola, a nome di tutti i calciatori, il capitano Gigliotti che ha ribadito l’ammissione di colpa della rosa ed il pieno sostegno all’allenatore.
Ora la palla passa al terreno di gioco e già da sabato, nella gara contro il Foggia, i tifosi si aspettano una squadra meno distratta, con un piglio ed una grinta diversa da quanto fatto vedere in queste prime 8 partite.

Notizie Oggi