24 C
Crotone
Aprile,12,2024

Vacanze finite: italiani in rientro

Al via i rientri dalle vacanze per milioni di italiani. Sulla rete stradale e autostradale gestita da Anas e’ previsto, tra sabato e domenica, un incremento di traffico per gli spostamenti, prevalentemente dalle localita’ di villeggiatura verso le aree metropolitane, in particolare lungo le dorsali adriatica, tirrenica e jonica e anche ai confini di stato con Francia, Svizzera, Austria e Slovenia. La circolazione sara’ piu’ intensa nell’intera giornata di domenica contrassegnata da bollino rosso, per la ripresa delle attivita’ dopo la settimana di pausa per il Ferragosto. In particolare, spiega l’Anas, potrebbe registrarsi un consistente aumento dei flussi veicolari in Lombardia sulla statale “del Lago di Como”, in Piemonte sulla statale “del Colle di Tenda”, in Veneto ed Emilia Romagna sulla statale “Romea”, “di Alemagna”, “Adriatica” dalla Puglia alle Marche, sull’intero itinerario E45 che collega Adriatico e Tirreno, in Toscana e nel Lazio sull’Aurelia, in Campania sull’Appia, e poi sulla strada statale 18 “Tirrena Inferiore”, sull’autostrada A3 Salerno-Reggio Calabria, sulla dorsale “Jonica” e, infine, in Sicilia sulla statale 113 “Settentrionale Sicula”, sull’autostrada A29 “Palermo-Mazara del Vallo” e sulla tangenziale di Catania. Nella serata il traffico sara’ particolarmente intenso intorno alle grandi citta’ anche per il ritorno dei vacanzieri di breve percorrenza. Il divieto di transito dei mezzi pesanti sara’ in vigore sabato 20 agosto dalle ore 8,00 alle ore 16,00 e domenica 21 agosto dalle 7,00 alle 22,00. Attenzione nella prima mattinata di lunedi’ 22 agosto all’incremento di traffico dovuto al ritorno in strada dei camion. Ma state attenti anche a non lasciare i vostri oggetti sulle spiagge. Ogni estate sono migliaia le cose che clienti e turisti scordano o perdono quando a fine giornata lasciano la spiaggia. Al primo posto gli occhiali da sole o da vista, seguono l’asciugamano, il costume, le ciabatte da mare e la crema solare”. Nei lidi molto spesso si ritrovano pacchetti di sigarette, accendini, giochi per bambini, t-shirt ma anche smartphone e tablet, portafogli, mazzi di chiavi e orologi, la maggior parte dei quali reclamati e restituiti al legittimo proprietario in tempi brevi. Discorso diverso per giornali, riviste e libri che, una volta letti, vengono abbandonati. Tra gli oggetti curiosi che fino ad oggi sono stati ritrovati in spiaggia senza essere reclamati: una dentiera, un bastoncino da trekking, il poggiatesta di un’automobile, un vestito da sera femminile, un microscopio e un flauto nella propria custodia.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi