15.1 C
Crotone
Febbraio,25,2024

Tumminello e Gomez le conferme, Vinicius la sorpresa. Il Crotone liquida il Potenza

Una vittoria che magari non sarà stata la più bella di sempre ma sono tre punti che il Crotone mette in classifica e rimanda a casa un Potenza che si è visto solo nel finale. Questa volta Zauli indovina la formazione e indovina anche l’abbigliamento (elegante a bordo campo) ma soprattutto intuisce che il giovane Vinicius in campo davanti alla difesa può dare tanto in contenimento e anche in costruzione lasciando un po’ di campo libero a Petriccione. Poi dentro Giron e Leo dal primo minuto. In avanti i soliti noti che si sono fatti notare: un gol a testa per Gomez e Tumminello che fanno sette a cranio, ovvero più della metà dei gol (23) segnati dal Crotone. Non si può certo dire che Zauli abbia la cooperativa del gol ma chi si accontenta gode. Allora, dicevamo, la partita. Partenza ancora una volta così così, il solito pericolo, il solito brivido che scorre lungo la schiena dei tifosi ma poi il Crotone sfrutta la prima occasione. Tumminello scaraventa sotto l’incrocio una palla contesa da Tribuzzi e un paio di difensori. Il Potenza dell’ex Lerda (che si prende anche l’esultanza polemica dell’attaccante del Crotone) che schiera un undici quasi stravolto rispetto ad una settimana fa, prova a riaprirla e invece il Crotone si dimostra solido, in mezzo al campo, Vinicus non perde un contrasto, recupera palloni in quantità industriali, i contropiedi e i cross dalle fasce si sprecano come le palle gol e il palo colpito ancora da Tumminello lo certifica. Il Potenza non trova riferimenti in mezzo al campo, Volpe è in panchina, Di Grazie fa quel che può, Saporiti non gira e dopo il riposo resta sotto la doccia. Schiattarella però non fa fare il salto di qualità al Potenza, anzi. Tumminello e Gomez poi confezionano il raddoppio, bello in costruzione e in realizzazione. Un bolide del numero nove che quasi sfonda la porta, imprendibile per il portiere Alastra. Due minuti dopo Volpe entra e comincia una nuova partita per il Potenza. Il 21enne fantasista colpisce una traversa con un tiro cross e poi sfrutta anche l’inferiorità numerica del Crotone per il doppio giallo a Leo. Riapre la gara e il Crotone soffre fino all’ultimo secondo di recupero dei 5 minuti assegnati. A fine gara in sala stampa Zauli si prende i complimenti per la prestazione e per il risultato, si rammarica per i gialli a Tumminello e Tribuzzi (non ci saranno a Brindisi) e perderà anche Leo per il rosso insieme a Bove e Gigliotti ancora infortunati. Lerda invece parlerà di una buona prestazione, di rigori non concessi al Potenza, accampa un pareggio meritato che con un po’ di fortuna poteva anche essere una vittoria. Dichiarazioni che non hanno convinto nessuno, nemmeno i colleghi lucani presenti in sala stampa, figurarsi i tifosi che non lo hanno risparmiato da critiche sui social. E se il Potenza fuori casa ha fatto solo un punto un motivo ci sarà.

Notizie Oggi