25.7 C
Crotone
Giugno,16,2024

SANITÀ, INTESA PUGLIESE-MATER DOMINI PER L’UTILIZZO DELLA PET

“Accordo tra l’Azienda ospedaliera Pugliese-Ciaccio e l’Azienda ospedaliera Universitaria Mater Domini per la gestione congiunta delle prestazioni di Pet, la cui domanda è molto alta nell’area centrale della Calabria”. Lo rende noto il Commissario straordinario dell’Azienda ospedaliera Pugliese Ciaccio, Francesco Procopio. “L’Azienda Pugliese-Ciaccio infatti – afferma Procopio – non possiede una Pet e sinora si è avvalsa di una su un mezzo mobile, a noleggio. La Convenzione consentirà al Pugliese di erogare queste prestazioni specialistiche, fondamentali per la diagnosi dei tumori nel Policlinico universitario di Germaneto. Tale soluzione organizzativa rappresenta un importante traguardo ed un ulteriore passo nel percorso, da tempo tracciato ed oramai alle battute finali, di integrazione tra le due Aziende ospedaliere che vedrà nascere uno tra i più importanti poli assistenziali del meridione. In base all’accordo, infatti, sulla medesima macchina (la Pet del Mater Domini) e nei medesimi locali di Germaneto si alterneranno le 2 equipe sanitarie guidate di Medicina nucleare guidare dal prof. Cascini per l’Aou Mater Domini, e dal dott. Puntieri dell’Ao Pugliese-Ciaccio. La conclusione dell’accordo, immaginato da molto tempo, ha subito una accelerazione con l’entrata in vigore del D.Lgs. 31 luglio 2020, n.101 che ha profondamente innovato la disciplina in materia di protezione contro i pericoli derivanti dall’esposizione a radiazioni ionizzanti e, conseguentemente, ha variato il relativo regime autorizzatorio prevedendo l’obbligo per il soggetto che esercita impianti che comportano l’impiego di radiazioni ionizzanti di dotarsi, entro il 27/08/2022, della prevista autorizzazione”. “Pertanto, dallo scorso 28 agosto l’Aopc, non potendo ottenere l’autorizzazione ‘in proprio’ in quanto non proprietaria di alcuna Pet – aggiunge Procopio – avrebbe dovuto sospenderne le prestazioni. L’accordo ha invece evitato la sospensione
dell’attività consentendo all’Azienda Pugliese-Ciaccio di avvalersi dell’autorizzazione posseduta dal Mater Domini”. Nella nota si sottolinea che “grazie alla Convenzione stipulata
tra Francesco Procopio, Commissario dell’Azienda Pugliese-Ciaccio, e Vincenzo La Regina, dell’Azienda Mater Domini, le prestazioni di Pet non subiranno alcuna contrazione
poiché l’equipe del dott. Puntieri potrà effettuarle, a favore dei pazienti già prenotati dal Pugliese, a Germaneto nella struttura messa a disposizione dal Mater Domini”

Notizie Oggi