13 C
Crotone
Gennaio,18,2022

RICOVERI DA COVID, L’OCCUPAZIONE DELLE TERAPIE INTENSIVE DI NUOVO SOTTO LA SOGLIA DI ALLERTA

Continua a crescere l’occupazione di posti letto in area medica, mentre invece cala il numero dei ricoveri in terapia intensiva e questo potrebbe far evitare il passaggio della Calabria in zona arancione. È quanto emerge dalla lettura dell’ultima rilevazione dell’Agenas sul tasso di ospedalizzazione da Covid 19 in Calabria: secondo il monitoraggio dell’Agenzia in area medica l’occupazione dei posti letto negli ospedali calabresi è al 39%, sempre sopra la soglia di allerta del 30%, mentre invece l’occupazione delle terapie intensive è scesa dal 20 (che è la soglia di allerta) al 17%. Intanto una circolare del Ministero della Salute toglie i positivi ricoverati per altre cause tra i malati di covid in ospedale. “I pazienti ricoverati in ospedale per cause diverse dal Covid, ma che risultano positivi, saranno conteggiati come ‘caso’ Covid ma non saranno conteggiati tra i ricoverati a causa del covid. Una condizione voluta dalle Regioni anche per evitare di passare dal bianco all’arancione.

Notizie Oggi