11.8 C
Crotone
Aprile,19,2024

Progetto “SMob” passa dalla teoria alla pratica: i ragazzi in pista nel Parco di Educazione Stradale di Cropani Marina

Nel cuore del Parco di Educazione Stradale di Cropani Marina, batte il cuore pulsante del progetto “SMob Solidarity Mobility”, sostenuto da Fondazione con il Sud, una vera e propria officina pedagogica che fonde l’apprendimento teorico e pratico del codice della strada, nel tentativo di scolpire giovani cittadini consapevoli, rispettosi delle regole e promotori di una mobilità sostenibile.
Questa iniziativa rivoluzionaria ha portato una ventata di innovazione nell’ambito dell’educazione stradale, proponendo un format didattico settimanale che vede alternarsi lezioni teoriche e sessioni pratiche. Le prime sono dedicate all’approfondimento delle norme e dei segnali stradali, il tutto condito con un linguaggio semplice e accattivante per i più giovani. Le seconde, invece, vedono i ragazzi scendere in pista, trasformando il parco in una sorta di laboratorio a cielo aperto, dove mettere alla prova le proprie competenze e internalizzare in modo efficace quanto appreso in aula.
La dimensione ludica dell’apprendimento, elemento centrale del progetto, rappresenta una chiave di volta nel processo di educazione civica dei giovani. Essa non solo agevola l’assimilazione delle regole, ma favorisce anche la creazione di una comunità solidale e rispettosa, dove ogni individuo è chiamato a fare la sua parte per garantire un’armoniosa convivenza stradale.
La generosità del progetto non si ferma qui. Attraverso la possibilità di riscattare una bicicletta, “SMob Solidarity Mobility” promuove un modello di mobilità green, in linea con i principi di sostenibilità e rispetto dell’ambiente che caratterizzano l’epoca contemporanea. In questo modo, il parco non è solo un luogo di apprendimento, ma si trasforma anche in un catalizzatore per la promozione di abitudini e stili di vita salutari e rispettosi dell’ambiente.
Il Parco di Educazione Stradale di Cropani Marina è sapientemente gestito dall’Associazione “Amici del Tedesco”, la quale, in qualità di partner del progetto SMob, dimostra un profondo impegno nella costruzione di una società più consapevole e responsabile. Le attività sono coordinate dall’Associazione “Giovani Responsabili”, il cui ruolo di soggetto responsabile del progetto è essenziale per garantire l’efficacia e la riuscita delle diverse iniziative proposte.

Notizie Oggi