20 C
Crotone
Aprile,20,2024

Migranti: in 798 sbarcati a Reggio Calabria, fermati due scafisti

Due cittadini di nazionalità ghanese, Ali’ Baba di 27 anni e Ik Kobia di 42 anni, sono stati fermati dalla Squadra mobile di Reggio Calabria, al termine di indagini coordinate dalla locale Procura della Repubblica, in quanto gravemente indiziati di essere gli scafisti al comando dell’imbarcazione sulla quale viaggiavano parte dei 798 migranti sbarcati lo scorso 6 luglio al porto di Reggio Calabria dopo essere stati soccorsi in mare al largo della Libia. Ai due stranieri, la Direzione distrettuale antimafia contesta i delitti di associazione per delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina, nonche’ favoreggiamento dell’immigrazione clandestina aggravato. Dalla ricostruzione degli investigatori della Squadra Mobile e’ emerso che i migranti a bordo di un gommone di colore bianco, dopo aver pagato ed essere stati rinchiusi per giorni in diversi luoghi della Libia, spesso sottoposti a maltrattamenti e vessazioni, sono salpati dalla localita’ libica di Sabratah nella notte tra il 4 ed il 5 luglio. La navigazione, durata diverse ore prima che i migranti fossero soccorsi dalla nave Bettica della Marina Militare, e’ avvenuta senza condizioni di sicurezza e senza che venisse loro fornito cibo. I due scafisti hanno condotto l’imbarcazione grazie anche a strumentazioni tecniche, dimostrando cognizioni marinaresche.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi