18.4 C
Crotone
Maggio,25,2024

LA COCAINA TRA BANANE E ANANAS: SICILIA PUNTO DI SMISTAMENTO

È stata una saldatura ‘fresca’, senza alcun punto di ruggine, ad insospettire i finanzieri del secondo gruppo di Catania in servizio al porto nel momento in cui un container di frutta tropicale è stato scaricato dalla nave battente bandiera sudamericana con dentro un carico di 110 chilogrammi di cocaina purissima, con un valore stimato di 12 milioni di euro. “Si è subito notata un’anomalia – spiega all’AGI il tenente colonnello Antonino De Fecondo che ha coordinato le indagini – e da lì abbiamo capito che bisognava indagare per capire cosa si celasse nel doppiofondo”. Il carico di frutta esotica era giunto a Malta con un’altra nave più grande che tradizionalmente solca i mari del centro America per puntare come destinazione intermedia i porti di Gioia Tauro in Calabria oppure La Valletta a Malta. Quello con il carico di droga pura all’80% proveniva da Malta. Gli investigatori delle Fiamme gialle che valutano assolutamente casuale la scoperta, sono comunque convinti che la droga avesse come destinazione finale un narcotrafficante in Sicilia che a sua volta l’avrebbe distribuita non solo nell’isola, ma anche in altre parti d’Italia. Il carico sequestrato a Catania è il più grosso effettuato negli anni della lotta allo smercio di droga.

Notizie Oggi