23 C
Crotone
Aprile,12,2024

I russi al voto, inchiostro nelle urne per protesta. Il governatore di Belgorod: ‘Attacco nella regione, due morti’

I razzi ucraini che hanno martellato ieri la regione di confine di Belgorod, inchiostro versato nelle urne per protesta in diverse città russe, un tentato attacco con una bottiglia incendiaria a San Pietroburgo e bombardamenti di Kiev sui seggi nel Kherson occupato.
E’ trascorsa in modo tutt’altro che tranquillo la prima giornata della maratona elettorale destinata a riconfermare Vladimir Putin – che ha votato online – alla guida del Paese per un quinto mandato. I tre giorni elettorali, che si concluderanno domenica sera, non fermano però nemmeno gli attacchi russi sull’Ucraina.
Due morti oggi negli attacchi segnalati nelle scorse ore contro la regione russa di Belgorod, secondo il governatore locale citato da Interfax. “Due persone, un uomo e una donna, sono morte. L’uomo era alla guida di un camion quando una granata lo ha colpito e questo si è scontrata con un autobus passeggeri”, ha scritto su Telegram il governatore Vyasheslav Gladkov. I passeggeri dell’autobus non sono rimasti feriti, ha aggiunto, mentre ha anche segnalato la morte della donna che si trovava in un capannone.
‘Attacco con un drone ad una raffineria di petrolio in Russia’
Un drone ha attaccato la raffineria di petrolio di Syzran, nella regione di Samara, in Russia. Lo ha riferito – come riporta la Tass – il governatore regionale Dmitry Azarov aggiungendo che c’è stato anche un tentativo di attacco alla raffineria di petrolio Novokuibyshevskij. “Questa mattina c’è stato un attacco alla raffineria di petrolio di Syzran e un tentativo di attacco alla raffineria di petrolio di Novokuybyshevsk. Di conseguenza, un’unità di lavorazione di prodotti petroliferi ha preso fuoco nel territorio della raffineria di petrolio di Syzran. Il tentativo di attacco alla raffineria di petrolio di Novokuybyshevsk è stato fermato e non ci sono state vittime”, ha detto il servizio stampa del governatore.(ANSA)

Notizie Oggi