24.1 C
Crotone
Maggio,18,2022

COVID, IL 35% DI POSITIVI ENTRA IN OSPEDALE PER ALTRE CAUSE

“Il sistema a colori finisce per essere oggi un po’ desueto” perché “è stato introdotto quando ancora non c’erano i vaccini e perché oggi circa il 35%-40% dei ricoveri riguardano persone che arrivano in ospedale per altre ragioni, diverse dal Covid, anche se risultano positive al tampone, vista l’elevata circolazione virale. Sono magari persone che si rompono un braccio o fanno un incidente e che risultano positivi allo screening in ospedale. Naturalmente vanno isolati ma, come carico assistenziale, non possono essere considerati alla pari di chi ha una polmonite da Covid”. Così ad Agorà su Rai Tre, Matteo Bassetti, direttore di Malattie Infettive al Policlinico San Martino di Genova. “La situazione degli ospedali – spiega – non è di emergenza ma c’è pressione, soprattutto in alcune regioni che hanno vaccinato di meno”. Verosimilmente tra questa settimana e la prossima si vedrà il 100% di casi Omicron” cioè “una variante che finirà per contagiare quasi tutti ma con minore aggressività a livello polmonare. Questo può essere il segno di un cambio di passo rispetto alla pandemia. Intanto nelle ultime 24 ore la percentuale di posti occupati da pazienti Covid nei reparti di area non critica è stabile al 29% in Italia, ma cresce in 14 regioni, tra cui la Calabria, che è al 42%, dice Agenas. Cala invece la percentuale nelle intensive: siamo al 18%.

Notizie Oggi