11.8 C
Crotone
Aprile,19,2024

COMUNE CATANZARO, CITTADINANZA ONORARIA AL PROF. PIERLUIGI NICOTERA

Il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, d’intesa col presidente del Consiglio comunale, Marco Polimeni, e con l’approvazione della conferenza dei capigruppo, ha conferito la cittadinanza onoraria al professor Pierluigi Nicotera, uno dei più importanti ricercatori nel campo delle malattie neurodegenerative. Dal 2009, per volontà della Cancelliera Angela Merkel, il prof. Nicotera dirige il Dzne, il più importante istituto mondiale del settore. La cerimonia, che si è svolta nella sala Ferrara della Provincia, per l’indisponibilità dell’aula di palazzo de Nobili, ha visto la partecipazione di numerose autorità, ma anche quella di tanti amici personali di Nicotera, originario del quartiere Pontepiccolo. Ha introdotto i lavori il presidente Polimeni, il quale ha manifestato il sentimento dell’intera assemblea: “L’orgoglio di essere qui, oggi (ieri ndc), per tributare tutti insieme quello che è un ringraziamento sentito a un nostro concittadino, uno scienziato, conosciuto e apprezzato in Europa e nel mondo per le sue ricerche nel campo delle malattie neurodegenerative”. Il sindaco Sergio Abramo ha tracciato una breve profilo del professore, ricordando alla civica assemblea e al pubblico presente la carriera e i principali meriti scientifici e i prestigiosi riconoscimenti assegnati a Nicotera. “E’ per me motivo di grande orgoglio poter salutare e accogliere tutti voi in questa sede istituzionale per un avvenimento cosi’ importante come il conferimento della cittadinanza onoraria al professor Pierluigi Nicotera, insignito dei più prestigiosi premi nel campo della medicina”. “Non c’è occasione migliore – ha proseguito Abramo – per celebrare l’orgoglio per le proprie radici e per l’identità di un territorio che ha visto nascere e crescere l’esimio professore, colui che è diventato il capo del più grande centro europeo di ricerca in neuroscienze”. Comprensibilmente commosso, il professore Nicotera ha ringraziato il sindaco, il presidente Polimeni, la giunta e l’intero consiglio “per questo alto onore che mi avete voluto conferire e che mi fa dimenticare il tempo”. Il professore Nicotera ha sottolineato come il legame con la sua città sia rimasto sempre solido. “Non sono mai andato via con il cuore e con la mente da Catanzaro. Ho girato il mondo, ma nessun posto ha sostituito la mia casa, la mia città, il mio quartiere. Oggi sono onorato e felice di stare con tanti amici e con tanti miei concittadini”. Il professore ha anche raccontato qualche aneddoto di gioventù nel quartiere Pontepiccolo. “Giocavamo spesso a pallone e si vinceva un panino che andavamo a consumare a Pitera’”. Poi ha voluto esortare i giovani e i talenti: “La Calabria non ha deficienze umane e professionali, ha solo bisogno di recuperare la dignità di ognuno di noi, i calabresi non hanno nulla di invidiare a nessuno. Ci sono in Calabria centri di eccellenza che con i necessari contributi possono competere con quelli di livello mondiale”. Dopo la lettura della delibera, votata all’unanimità dal Consiglio, il sindaco Abramo ha consegnato al professore Nicotera una targa che sancisce il conferimento della cittadinanza onoraria. Prima della chiusura dei lavori, il presidente Polimeni ha sottolineato che, su proposta delle consigliere Gallo e Manuela Costanzo, con la condivisione unanime dalla conferenza dei capigruppo, il gettone della seduta sarà devoluto all’Airc.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi