15 C
Crotone
Dicembre,8,2022

Calabria, rinviato l’esame del ddl sul consigliere supplente

“La legge sul consigliere supplente non era un argomento che mi appassionava molto. Piuttosto sono stato impegnato in questa settimana a lavorare col governo sulle infrastrutture regionali e prima sulla proroga del decreto Calabria. Oggi, però, ho chiesto ai firmatari di questa proposta di ritirarla. La legge è stata già approvata in Lombardia e Veneto. Ma purtroppo noi non siamo ancora né come la Lombardia né come il Veneto, in Calabria ci sono ancora tante cose che non funzionano, e quindi è utile dare dimostrazione che siamo in grado di far funzionare prima quello che non va”. Roberto Occhiuto ancora una volta dimostra di saper fare politica, disinnescando una polemica che avrebbe potuto danneggiare seriamente il consenso del centrodestra calabrese. Ad annunciare il rinvio della proposta di legge il presidente del consiglio regionale Filippo Mancuso. La proposta in questi giorni stava creando fibrillazioni anche all’interno della maggioranza di centrodestra. Intanto Nicola Irto ha formalizzato le sue dimissioni da consigliere regionale dopo l’elezione al Senato della Repubblica del 25 settembre. Irto ha ringraziato i colleghi con cui ha avuto modo di lavorare in questi anni e i dipendenti del Consiglio. L’ha definita un’esperienza esaltante, contrassegnata da tante difficoltà, ma anche dal raggiungimento di numerosi obiettivi. Irto lascia il posto a Giovanni Muraca. Per l’ex assessore comunale però sarà un ingresso temporaneo a Palazzo Campanella, a causa del processo Miramare in cui è coinvolto. Muraca entrerà al prossimo consiglio in attesa che la burocrazia faccia emergere la sospensione e di conseguenza l’impossibilità di esercitare la carica elettiva. In quel momento, a prendere il suo posto sarà Antonio Billari.

Notizie Oggi