23 C
Crotone
Aprile,12,2024

Alla Guardia di finanza la cittadinanza onoraria di Gioia Tauro

Il Comune di Gioia Tauro ha conferito la cittadinanza onoraria al Corpo della Guardia di finanza.
Nel corso della cerimonia è stata anche scoperta la targa di una via della città intitolata alle “Fiamme gialle”.
Alla cerimonia hanno preso parte, oltre al comandante interregionale dell’Italia Sud Occidentale, generale di corpo d’armata Rosario Lorusso ed al comandante regionale Calabria, generale di divisione Gianluigi D’Alfonso, la Prefetta di Reggio Calabria Clara Vaccaro e le più alte autorità civili e militari della provincia insieme ad alcune scolaresche gioiesi.
Dopo la resa degli onori al comandante interregionale e l’alza bandiera, l’Inno Nazionale è stato eseguito dall’Orchestra composta dai giovani alunni dell’Istituto comprensivo “Francesco Pentimalli” di Gioia Tauro.
Il sindaco Aldo Alessio ha quindi consegnato una pergamena commemorativa dell’evento al generale Lorusso. L’alto ufficiale ha ringraziato per i riconoscimenti conferiti al Corpo, “a testimonianza del profondo legame con la città”, sottolineandone la maggiore importanza, perché tributati nell’anno in cui il Corpo celebra i 250 anni dalla sua fondazione. Inoltre ha rivolto un particolare omaggio, per l’impegno dimostrato, agli alunni degli istituti primari e secondari coinvolti nell’evento con la partecipazione ad un concorso letterario ed artistico, “espressione chiara di sensibilità verso il tema della legalità”, e all’Orchestra composta dai giovani dell’Istituto Pentimalli.
Il generale D’Alfonso, poi, ha donato alla biblioteca comunale di Gioia Tauro il libro di Annamaria Frustaci, sostituto procuratore alla Dda di Catanzaro, dal titolo “La ragazza che sognava di sconfiggere la mafia”. Sono stati inoltre consegnati oggetti ricordo celebrativi del 250mo Anniversario di Fondazione del Corpo alla Prefetta di Reggio, al sindaco di Gioia Tauro ed agli alunni delle scuole presenti.(ANSA)

Notizie Oggi