17.9 C
Crotone
Aprile,17,2024

IL COSENZA PERDE LA BUSSOLA AL SAN VITO-MARULLA. SOTTO DI DUE GOL, PAREGGIA E SUBISCE LA BEFFA CON IL GOL DI FALCO

Vince il Lecce di Fabio Liverani che ottimizza i primi 20′ di gara ed un contropiede veloce, con l’ennesimo errore di Saracco, dopo un secondo tempo di marca rossoblu ed una rimonta firmata da Gennaro Tutino, autore di una doppietta di pregievole fattura. Braglia con il solito 3-5-2 con Pascoli, Demraku e Legittimo a difesa di Saracco, a centrocampo torna Bruccini, mentre in avanti il tecnico toscano decide per il duo Tutino-Di Piazza, con Maniero che non parte dal 1′ per la prima volta. Liverani deve fare a meno dell’infortunato Pettinari e degli squalificati Calderoni e Meccaniello. CRONACA – La prima azione è di marca pugliese con l’ex Arrigoni, che di testa sugli sviluppi di un corner manda sulla traversa. Al 7′ arriva il vantaggio giallorosso con un preciso tiro dai venti metri di Venuti (0-1). Rossoblu che subiscono il contraccolpo e anche la seconda rete ospite. Al 14′ Petriccione serve Palombi sull’out sinistro. L’attaccante di Liverani si accentra e batte Saracco (0-2). Inizio drammatico per i calabresi che rischiano di subire la terza rete del Lecce, con Palombi che al 18′ non c’entra lo specchio a tu per tu con Saracco. Al 24′ si fa vivo il Cosenza con Garritano che entra in area, ma serve un cross facile preda di Vigorito. Al 30′ nuovamente Cosenza pericoloso, ma il colpo testa di Tutino non crea problemi alla difesa pugliese. Vigorito si supera al 33′ su un colpo di testa di Pascali, su corner di Corsi. Braglia nella ripresa toglie D’Orazio e Di Piazza ed inserisce Baez e Maniero, per cambiare le sorti del match. Al 47′ Vigorito si salva su un tiro da fuori area di Garritano. Al 50′ è Maniero a non riuscire ad imprimere forza al suo colpo di testa. Un minuto più tardi Liverani sostituisce l’ex La Mantia con Falco. Si fa vedere Bruccini al 61′, dopo uno scambio con Maniero, ma la palla termina sull’esterno della rete. Al 62 il Lecce sostituisce Petriccione con Armellino. Al 67′ è Tutino a trovare lo spunto di testa su crosso di Baez (1-2). Un minuto più tardi è i rossoblu sfiorano il pari, con un fendente da fuori area di Maniero, che incoccia sull’incrocio dei pali. Liverani corre ai ripari inserendo Cosenza al posto di Mancosu, con Braglia che prova il tutto per tutto mandando in campo Baclet al posto di Garritano. Al 73′ Falco chiude un contropiede veloce dei pugliesi, ma Saracco è pronto e salva in angolo. Un Cosenza arrembante che all’80’ trova il pari con Tutino, dopo un assist di Baez (2-2). Una gioia che dura meno di un minuto con il Cosenza che subisce una ripartenza pugliese e l’ennesimo errore di Saracco, che si fa beffare da Falco (2-3), decreta la sconfitta calabrese.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi