27.3 C
Crotone
Aprile,15,2024

Sanita': Censis-Ispe, è la Calabria la regione piu' corrotta

Corruzione e frodi nella sanita’ “valgono” 6 miliardi di euro l’anno, cioe’piu’ del 5% della spesa sanitaria pubblica. Che il fenomeno sia consistente lo dimostrano anche i dati della Guardia di finanza, che da gennaio 2014 a giugno 2015 ha scoperto frodi e sprechi nella spesa pubblica sanitaria che hanno prodotto un danno erariale per 806 milioni di euro, pari al 14% del danno erariale complessivo. Il prossimo 6 aprile si terra’ il primo “Integrity Day”: per prevenire e contrastare corruzione e sprechi nella sanita’. Sono 2 milioni gli italiani che hanno pagato “bustarelle” per ricevere favori in ambito sanitario. Il 54% degli italiani e’ convinto che la sanita’ nel nostro Paese sia corrotta. E’ un dato che ci pone al 69° posto su 107 Paesi nel mondo. L’Italia e’ preceduta da tutti i Paesi europei piu’ avanzati. Le differenze tra i territori nella percezione della presenza di corruzione sono notevoli. Secondo uno studio sulla corruzione nel sistema sanitario la regione piu’ trasparente e’ la finlandese Aland e nessuna regione italiana si trova tra le dieci piu’ virtuose. La meglio piazzata e’ Trento, al 39° posto, le due regioni percepite dalla popolazione come maggiormente corrotte sono la Puglia, al 189° posto, e la Calabria, al 191°. L’87% degli italiani, inoltre, pensa che nella sanita’ siano molto diffuse le frodi, cioe’ che tante persone beneficiano gratuitamente di prestazioni senza averne diritto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi