8.9 C
Crotone
Ottobre,17,2021

TERAPIE INTENSIVE SOPRA LA SOGLIA, CALABRIA DA ZONA GIALLA

Sono quattro le Regioni in cui le terapie intensive sono sopra la soglia del 10%, fissata per
passare in giallo (insieme al contemporaneo superamento del 15% di ricoveri ordinari e dell’incidenza di 50 casi per centomila). Con una, la Calabria, che stando alla bozza della tabella degli indicatori decisionali in esame alla Cabina di Regia riunita questa mattina, al 14 settembre risulta avere il 10,7% di intensive occupate da malati Covid-19: avendo i ricoveri al 17,4% e l’incidenza a 84,8 casi per centomila, sulla carta la regione ha numeri da zona gialla, ma si attende la conferma con l’eventuale ordinanza del ministro Speranza. Andrebbe a fare compagnia alla Sicilia, che rimane in zona gialla con l’11,8% di terapie
intensive e il 20,7% di ricoveri ordinari occupati da malati Covid. Anche in Sardegna le rianimazioni sono sopra soglia, all’11,3%, ma i ricoveri ordinari sono sotto il 15% (12,5%), e l’incidenza nell’ultima settimana è tornata sotto 50 a 45,1 (solo due settimane fa era a 117,4). Stessa situazione nelle Marche, con il 12,9% di intensive occupate ma solo il 5,7% di ricoveri ordinari. Quanto all’incidenza, uno dei dati più utili per cogliere l’andamento dell’epidemia, è a 54 casi per centomila a livello nazionale, con la sola Sicilia a superare quota 100 (109,1), seguita dalla PA di Bolzano (90,5), Calabria (84,8), Toscana
(70,2) e Emilia Romagna (68). L’incidenza più bassa in Molise, 17,2 casi per centomila abitanti.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi