17 C
Crotone
Ottobre,17,2021

RIFIUTI A REGGIO CALABRIA. FALCOMATÀ: LA CITTÀ NON RIMARRÀ SENZA RACCOLTA

“La città non rimarrà nemmeno un giorno senza il servizio di raccolta dei rifiuti”. È questa la volontà espressa dall’Amministrazione comunale di Reggio Calabria all’indomani del pronunciamento del Tar, sezione di Reggio Calabria, che ha accolto il ricorso della società Ecologia Oggi sull’assegnazione del servizio di raccolta rifiuti alla società Teknoservice di Torino, fissando l’udienza per il giudizio di merito il 15 dicembre prossimo. “Faremo in modo che il servizio non si fermi neanche un giorno – ha detto in una conferenza stampa il sindaco Giuseppe Falcomatà, all’indomani di una presa di posizione della minoranza comunale che ha parlato di “errori della Giunta nella definizione del bando”, e censurato la scelta della Commissione esterna per la verifica delle offerte. Ieri, lo stesso primo cittadino ha partecipato ad un vertice presieduto dal prefetto Massimo Mariani, con la presidente della sezione delle Misure di prevenzione, Natina Pratticò e il Procuratore capo di Reggio Calabria, Giovanni Bombardieri, per valutare il da farsi in riferimento all’Azienda Avr che sta operando in regime di prorogatio ed è sotto controllo giudiziario. “Nessun errore nel bando – ha sostenuto Falcomatà – Il pronunciamento del Tar riguarda la contestazione, da parte dell’impresa seconda classificata, di un criterio di offerta su un punto del bando oggetto di particolare offerta”. Il sindaco ha inoltre chiarito che la Commissione di esperti non ha scritto il bando. “Non era quello il suo incarico. Lo hanno fatto gli uffici tecnico comunali – ha detto – attraverso le proprie professionalità. E sarebbe stato inopportuno nominare una Commissione interna per la valutazione delle offerte, perché il controllore non può essere lo stesso controllato. Ci asteniamo da ogni giudizio sul pronunciamento del Tar verso il quale confermiamo totale ed incondizionato rispetto e non commentiamo nemmeno i tempi della decisione finale. Sappiamo bene le difficoltà in cui operano gli organismi dello Stato, soprattutto nell’Amministrazione della giustizia”. “Ci saremmo aspettati delle proposte, ma non ce ne sono state – ha poi aggiunto Falcomatà in riferimento alle prese di posizione della minoranza comunale – e noi continuiamo a lavorare, per evitare che, nelle more, il servizio si interrompa. A noi interessa soltanto che questo bando venga definito, e non facciamo il tifo per questa o quell’altra impresa, perché il nuovo metodo – ha sottolineato – oltre a migliorare le modalità di raccolta dei rifiuti, porterà un risparmio per l’Amministrazione di circa 120 mila euro al mese”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi