7.7 C
Crotone
Dicembre,7,2021

MULATTIERI SALVA IL CROTONE MA CHE REAZIONE! IL BRESCIA NON CREDE AI SUOI OCCHI

Un po’ genio, un po’ masochista. Francesco Modesto fa arrabbiare mezza provincia di Crotone al momento della presentazione della formazione, va sotto di due gol, poi mette dentro Mulattieri e la musica cambia al punto che il punto a Brescia contro la capolista profuma intensamente di vittoria, quel successo che ancora non c’è dopo 4 giornate. E allora la domanda è d’obbligo: Modesto ha sbagliato la formazione oppure ha indovinato i cambi? A voi la risposta ma è anche vero che l’idea di Maric come terminale offensivo non era sembrata una grande pensata. Benali e Kargbo alle sue spalle non costruiscono molto, la mediana bresciana è cazzuta, forte muscolarmente e per i due piccoletti è un bel problema. Mezzora però giocata alla pari fino a quando Canestrelli non inciampa su Bajic consentendo all’attaccante bresciano di aprire il gioco per Leris che scatta su Molina e mette in porta per l’1-0. Da questo momento in poi il Crotone fa fatica, arranca, sbuffa e riesce ad arrivare all’intervallo dando però l’impressione che la gara non è compromessa. Inzaghi però in panchina ha una seconda squadra e dopo il cambio forzato del portiere Joronen dopo un’ora di gioco cambia gli attaccanti. Dentro Palacio e Moreo, non certo Pinco e Pallino. E al 23’ sugli sviluppi di un corner (ancora le palle da fermo!) Moreo decolla in verticale e infila ancora Festa. Mulattieri aveva rilevato Benali al 13’ e ha visto la sua squadra quasi affondare per via della zuccata di Moreo. Poi invece si apre il salone delle meraviglie del Crotone e due minuti dopo il 2-0, Maric di tacco manda letteralmente in porta Mulattieri. Che palloni del genere non li sbaglia mai, ma proprio mai. Un gol che è la miccia e fa detonare la partita ma soprattutto i rossoblù. Modesto alza il baricentro di una decina di metri e le mischie in area bresciana cominciano a diventare un problema. E in una di queste indovina chi ci mette lo zampino? Bravi, sempre lui, Samuele Mulattieri che riprende un colpo di testa di Canestrelli sul secondo palo e dopo un po’ di flipper si ritrova sul piede il pallone del 2-0 realizzando la seconda doppietta stagionale e il quinto gol in campionato. Il Brescia non crede ai suoi occhi, Inzaghi nemmeno maledicendo i colori rossoblù che lo scorso anno al 93’ gli fecero praticamente perdere la Serie A a Benevento. Il Crotone sale a quota tre, vero manca la vittoria me le quotazioni a Piazzaffaricalcio del Crotone sono alle stelle. E il Lecce adesso è avvertito.

BRESCIA – CROTONE 2-2

Marcatori Leris (B) al 35’ p.t.; Moreo (B) al 23’, Mulattieri (C) al 25’ e 38’ s.t.

Brescia (4-3-2-1) Joronen 6 (1’ s.t. Linner 5,5); Mateju 6 (dal 30’ s.t. Papetti 5,5), Cistana 5,5, Mangraviti 5,5, Pajac 6; Leris 6,5, Van De Looi 6, Bertagnoli 5,5; Jagiello 6 (dal 30’ s.t. Bisoli 5,5), Tramoni 5,5 (dal 16’ s.t. Palacio 5); Bajic 6 (dal 16’ s.t. Moreo 6,5). A disp: Karacic, Chancellor, Spalek, Cavion, Labojko, Olzer, Ndoj. All. F. Inzaghi 6

Crotone (3-4-2-1) Festa 6,5; Nedelcearu 6, Canestrelli 5, Paz 6; Mogos 6, Estevez  5,5 (dal 36’ s.t. Donsah s.v.), Vulic 6, Molina 5,5 (dal 1’ s.t. Sala 6); Kargbo 5,5 (dal 36’ s.t. Oddei s.v.), Benali 5,5 (dal 13’ s.t. Mulattieri 7,5); Maric 7 (dal 46’ s.t. Schirò s.v.). A disp: Contini (GK), Saro (GK), Cuomo, Visentin, Giannotti, Zanellato. All. Modesto 6,5

Arbitro Camplone di Pescara 6

Ammoniti Nedelcearu (C), Mateju (B), Benali (C), Mogos (C), Donsah (C)

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi