27.7 C
Crotone
Luglio,3,2022

MARGARETH MADÈ, JOLE GIUGNI LATTARI E LE DONNE DI CALABRIA

Ricorda le dive di un tempo, un misto di pudore, eleganza e mistero. Margareth Madè, 40 anni il 22 giugno, siciliana, ha iniziato la carriera diretta da Giuseppe Tornatore in Baarìa e a 14 anni da quell’esperienza, dopo essere stata Alida Valli, torna su Rai Storia in un episodio della docuserie Donne di Calabria, in onda dal 21 giugno in seconda serata, per interpretare “Jole Giugni Lattari. E’ stata – ricorda all’ANSA – la prima donna calabrese a entrare in Parlamento (nata a Tripoli nel 1923, morta a Roma nel 2007), coltissima, madre, moglie e impegnata politicamente e per la società civile, allieva di Benedetto Croce, al quale si è sempre ispirata. Sono andata a Catanzaro, ho intervistato una sua ex alunna, sono stata in altre località di una regione bellissima e per la prima volta ho visitato il nostro Parlamento dove non avevo mai messo piede”. La docufiction in sei episodi è dedicata a alcune protagoniste della storia, interpretate da altrettante attrici (oltre a Madè, Eleonora Giovanardi, Rocìo Muñoz Morales, Camilla Tagliaferri, Tea Falco e Marianna Fontana). Una co-produzione Calabria Film Commission e Anele, in collaborazione con Rai Cultura, prodotta da Gloria Giorgianni con Emma Di Loreto, da un’idea produttiva di Giovanni Minoli. Le altre donne di cui verranno approfonditi i ritratti sono la giornalista e femminista Adele Cambria, la sindaca Rita Pisano, la contadina vittima della lotta al latifondo Giuditta Levato, la prima sindaca donna in Italia Caterina Tufarelli Palumbo e la giornalista e scrittrice Clelia Romano Pellicano. Jole Giugni Lattari, aggiunge Madè, “è stata una donna con una personalità forte, carica di valori e ideali” nonché la prima donna d’Italia ad essere eletta nelle liste del Movimento Sociale Italiano “rispettata molto anche dai suoi avversari”. Progetti futuri per Madè? “in questi ultimi anni ho rallentato avendo due figlie piccole, mio marito (Giuseppe Zeno) era sempre in giro tra un set e l’altro. Ora le piccole vanno all’asilo e ho in ballo nuovi progetti dall’autunno. Ma il giorno del mio 40/o compleanno (il 22 giugno, ndr) lancio il marchio del mio olio extravergine “gioie di Sicilia”: un inno all’amore per la mia terra”.

Notizie Oggi