33 C
Crotone
Settembre,17,2021

GIUSTIZIA: GRASSO VUOLE MODIFICHE, CAIAZZA SARCASTICO SUI PROCESSI PER MAFIA

“Penso che in molti si saranno chiesti se i dati drammatici sui tempi attuali di durata dei processi, da tempo noti, siano stati letti dai tecnici del ministero che hanno scritto l’emendamento o dai decisori politici, senza desumerne l’assoluta certezza che centinaia di migliaia di processi andranno in fumo”. È quanto afferma l’ex presidente del Senato Pietro Grasso in un’intervista su ‘Il Fatto quotidiano’. Nel dettaglio, la Cassazione è forse in grado di rispettare il termine di un anno. Ma nove Corti di appello su 26 superano la media di durata di due anni dei processi, e gli uffici di Roma, Napoli, Reggio Calabria, Bari e Venezia, che rappresentano circa la metà del carico giudiziario, non concludono un processo in appello prima di mille giorni, cioè praticamente tre anni. Dunque per l’ex magistrato e presidente del Senato “se non si apporta alla riforma qualche ulteriore modifica, non v’é dubbio che i cittadini non potranno che prendere atto che la scelta politica sarà quella di far andare in prescrizione i procedimenti accumulatisi nelle corti di Appello meno virtuose”. Rilancia sarcastico il presidente delle camere penali Giandomenico Caiazza. “Sui processi di mafia – dice – si fa il gioco delle tre carte, dato che gli imputati di mafia sono sempre detenuti e ci sono già le norme che prevedono una corsia preferenziale. In tanti anni non ho mai visto un processo per mafia che sia durato in appello oltre due anni, cioè il tempo della custodia cautelare”. L’avvocato considera il meccanismo della nuova prescrizione processuale “un’innovazione giuridica di cui non si sentiva la necessità. Il presidente puntualizza il bisogno di investimenti per velocizzare i processi: “Se davvero arriveranno i rinforzi promessi, il nuovo personale di cancelleria, gli investimenti sugli edifici e sull’infrastruttura digitale, allora certi tempi morti potranno essere superati”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi