34.6 C
Crotone
Luglio,22,2024

HONG KONG, IL PARLAMENTO RESTERA' CHIUSO PER DUE SETTIMANE

Il parlamento di Hong Kong resterà chiuso per due settimane a causa dei danni causati ieri dagli occupanti: il presidente dell’aula Andrew Leung, il cui ritratto è tra quelli distrutti, ha detto che le riunioni più importanti sono state cancellate fino a ottobre. “I nostri sistemi di sicurezza, quelli antincendio, gli ascensori necessitano di essere verificati prima di riprendere qualsiasi riunione”. Eddie Chu, deputato pro-democrazia, ha riferito che l’area interna è stata cordonata dalla polizia come “scena del crimine”. La Cina accusa Donald Trump di interferire negli affari di Hong Kong rispondendo ad alcuni commenti del presidente Usa secondo cui i manifestanti che hanno preso d’assalto il parlamento della città volevano la democrazia, ma “alcuni governi non la vogliono”. “Deploriamo e ci opponiamo con forza all’interferenza evidente degli Stati Uniti negli affari di Hong Kong e negli affari interni della Cina”, ha detto il portavoce del ministero degli Esteri, Geng Shuang. La Gran Bretagna ammette e condanna le “violenze” verificatesi “da tutti i lati” durante le proteste a Hong Kong, ma invita le autorità locali e di Pechino a non usare singoli episodi come “un pretesto” per imporre “la repressione”. Lo afferma oggi il ministro degli Esteri, Jeremy Hunt, precisando la sua posizione dopo aver assicurato ieri il sostegno “incrollabile” di Londra all’ex colonia restituita alla Cina 22 anni orsono, non senza minacciare “conseguenze” se il principio “un Paese, due sistemi” non fosse rispettato.
LEGGI anche: HONG KONG, NUOVA GIORNATA DI PROTESTEHONG KONG, LA POLIZIA RIPRENDE IL CONTROLLO DEL PARLAMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi