33.4 C
Crotone
Luglio,22,2024

CINEMA, ARRIVA LA NUOVA COMMEDIA DI CHECCO ZALONE

Maglietta verde, cappello di rafia in testa, l’aria tesa e concentrata e sullo sfondo capanne di paglia e un africano che sorseggia una bevanda: è l’immagine del santino Checco Zalone stampata sul listino di Medusa. Dopo tre anni (che poi saranno quattro visto che uscirà il 1 gennaio 2020) di attesa finalmente il nuovo film dell’attore, questa volta per la prima volta anche regista, intitolato “Tolo Tolo” e girato in Kenia, è pronto a dominare gli incassi del cinema italiano. L’amministratore delegato di Medusa Giampaolo Letta, con accanto il presidente Carlo Rossella, illustra le dieci uscite per l’anno che verrà e lo stile, al solito, è di understatement ma è chiaro che il terremoto Zalone è quel che loro e gli esercenti attendono da tempo: di un autore capace di fare le file fuori la sala come nessuno più mai e di intercettare la pancia degli italiani con temi importanti facendoci ridere di noi stessi. L’ultimo precedente ha la cifra record di 70 milioni di euro, Quo Vado? I tempi sono cambiati, non c’era l’esplosione delle piattaforme ma la forza comica del pugliese questa volta espatriato a Malindi fa ovviamente sperare. “La ‘vera’ magia è solo in sala.” è lo slogan di Medusa, un messaggio neanche troppo subliminale al pubblico distratto dai device, dai film sullo smartphone e dal binge-viewing sul salotto di casa. “Sarò retorico – dice all’Ansa Letta – ma per noi il cinema è in sala e a prescindere dal fenomeno streaming continuiamo a puntarci”. Medusa ha nel dna la commedia, “questa volta – prosegue l’ad – in tutte le declinazioni possibili”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi