33.4 C
Crotone
Luglio,22,2024

ACCOLTELLA MOGLIE E FIGLIO, ARRESTATO 53ENNE SANGIOVANNESE IN VENETO

Si è costituito nella notte di lunedì l’uomo accusato di aver ferito gravemente la moglie e il figlio a coltellate, dopo una scenata davanti alla stazione ferroviaria di San Bonifacio. L’uomo, 53 anni, originario di San Giovanni in Fiore, era fuggito lasciando entrambe le persone sanguinanti, per nascondersi dalle forze dell’ordine. Alle 23 si è presentato al comando della compagnia dei carabinieri di San Bonifacio. Dietro all’episodio di domenica pomeriggio, una lite familiare. La coppia di coniugi, di origini sangiovannesi, con quattro figli, era separata da due settimane. La madre viveva in un bed and breakfast a San Bonifacio. Nel primo pomeriggio di domenica, la donna e il marito si sarebbero incontrati per caso in un centro commerciale e poi, sempre per caso, davanti alla stazione alla presenza di uno dei figli. Il giovane, 27 anni, si sarebbe allontanato per permettere il dialogo fra i genitori. Ma a un certo punto l’uomo ha tirato fuori un coltello a serramanico e ha accoltellato la donna. A quel punto il figlio, che in un primo momento si era allontanato, è intervenuto: anche lui è finito vittima della furia del padre con una ferita alla schiena. Ferito più lievemente all’addome un cittadino bosniaco che ha tentato cercato di fermare l’uomo. Tutti e tre sono stati trasportati all’ospedale di San Bonifacio. Il cittadino bosniaco è stato solo medicato e ha una prognosi di guarigione di 10 giorni, per madre e figlio i medici si sono riservati la prognosi: non sarebbero in pericolo di vita. Alle 23, l’uomo, raggiunto al cellulare dai carabinieri, si è costituito ed è stato fermato. È indagato per tentato omicidio e lesioni gravi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi