11 C
Crotone
Dicembre,8,2022

LA FUGA DEI PAZIENTI DALLA CALABRIA PER UNA PET COSTA QUATTRO MILIONI ALL’ANNO

Numeri impietosi, paradossali, assurdi. Ogni anno in Calabria abbiamo bisogno di ottomila pet, riusciamo a farne solo la metà nella nostra regione e dunque spendiamo più di quattro milioni per le altre quattromila pet che servono. Torna a rimarcare le incongruenze del sistema regionale calabrese il Marrelli hospital. “La Calabria nel 2019 è stata costretta a sborsare più di 4 milioni di euro ad altre regioni (il 50% di tutti gli esami eseguiti), soldi pagati a piè di lista e senza battere ciglio”. E nel frattempo la clinica crotonese aspetta che venga accreditata la sua di pet. Uno strumento di ultima generazione fermo da tre anni, perché l’allora commissario Saverio Cotticelli non la ritenne utile, aggiungendo che le strutture pubbliche regionali coprivano in toto il fabbisogno regionale. Da qui la bocciatura dell’accreditamento. Ma i dati ora resi pubblici dimostrano che Cotticelli si sbagliava. Ma purtroppo nessuno, né istituzioni locali né politici regionali sono riusciti a difendere questo diritto. Il Marrelli Hospital ha presentato un ricorso al Capo dello Stato e resta ancora in attesa che la Regione Calabria risponda ad alcuni quesiti posti dal ministero della salute. Tra questi “dimostrare come venga soddisfatto il fabbisogno regionale di Pet ed in particolare quello della provincia di Crotone”. Sono centinaia i pazienti che tutti i giorni chiamano in clinica per chiedere esami Pet e per capire come mai la macchina è tenuta ancora ferma. Malati oncologici spesso sballottati tra le lunghe attese dei centri calabresi e in molti casi costretti a rivolgersi a centri privati di altre regioni. Una situazione che avviene da anni nel silenzio generale della politica locale e nell’inerzia dei sindaci della Provincia di Crotone. Il management si è nuovamente appellato al presidente della Regione Roberto Occhiuto affinché si occupi di una questione che riguarda i pazienti di tutta la fascia Ionica.

Notizie Oggi