11 C
Crotone
Aprile,17,2021

Civati presente alla campagna referendaria della Cgil a Cosenza

C’era anche Pippo Civati, insieme alla parlamentare Loredana De Petris, all’iniziativa organizzata a Cosenza dalla Cgil in occasione dell’apertura della campagna elettorale per i due Referendum ammessi dalla Corte Costituzionale sulle condizioni dei lavoratori.
Il primo quesito propone di eliminare completamente il voucher, lo strumento introdotto per pagare prestazioni saltuarie ed utilizzato in maniera distorta anche per retribuire persone che svolgono di fatto mansioni continuative e subordinate. Il secondo quesito riguarda le tutele per gli esternalizzati, per azzerare le differenze tra persone che lavorano fianco a fianco, ma sono uno dipendente dell’azienda committente e l’altro dell’azienda appaltatrice.
I lavori sono stati aperti dal segretario della Cgil di Cosenza Umberto Calabrone. «Quello del lavoro è un problema complessivo che riguarda anche i meno giovani – ha detto Civati, segretario del movimento “Possibile” – Il sistema del lavoro ha perso valore, certezze, garanzie, ha perso diritti. Quella referendaria è una battaglia fondamentale da concludere prima delle elezioni politiche: il governo stabilisca la data referendum, fissandolo insieme alle amministrative per evitare di buttare via 300 milioni come quelli spesi lo scorso anno per spostare il voto sulle trivelle in un giorno diverso dalle elezioni comunali.
Non si vota per un partito come nel referendum costituzionale, ma per una diversa idea del lavoro, della politica e della società.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Notizie Oggi